ISO 27001

La piattaforma indipendente per la condivisione delle esperienze sui farmaci

La piattaforma indipendente per la condivisione delle esperienze sui farmaci

Un punto di vista professionale su Venlafaxina

Arjen Walstra

Arjen Walstra



Apotheker
Sconosciuto

18opinioni dell’esperto riportate

Venlafaxina


 depressione - antidepressivi altro Efficacia: 4

Antidepressivo Venlafaxina

Malattia/disturbo per cui spesso questo farmaco viene prescritto

Depressione

Breve descrizione della malattia/sindrome

Una depressione è una malattia con cui una persona vive una vita all’insegna della negatività e senza iniziativa. Una depressione non è comparabile con l’avere una brutta giornata ed ha spesso a che fare con uno squilibrio di sostanze nel cervello. Un medico può distinguere una vera depressione da un periodo di negatività.

Effetto del medicinale

La causa della depressione è spesso poco chiara o sconosciuta. Una depressione è di solito provocata da uno squilibrio di sostanze nel cervello, ma può anche verificarsi a causa di un evento o della perdita di una cara persona. Una delle sostanze che abbassandosi provoca la depressione è la serotonina. La Venlafaxina aumenta la serotonina, riportando così equilibrio. Oltre a influire i livelli di serotonina, la venlafaxina influisce anche la noradrenalina e, in misura minore, la dopamina. Aumentando queste sostanze, la depressione migliora, ma è comunque difficile stabilire fin da subito quale sostanza è in squilibrio, quindi è necessario spesso provare diversi farmaci prima di trovare quello giusto.

Consigli riguardo l’assunzione o utilizzo del farmaco

L’effetto della Venlafaxina è al massimo dopo qualche settimana. E’ bene, se si vuole smettere con l’assunzione del farmaco, parlare col medico. Interroppendo bruscamente l’assunzione dl farmaco è possibile avere degli effetti collaterali forti, è quindi consigliabile ridurre piano piano la dose se si vuole interrompere il trattamento. Parla col medico o farmacista per capire quale curva di discesa seguire.

Effetti collaterali comuni

Insonnia e nausea.

Consigli riguardo gli effetti collaterali

In concomitanza con l’inizio della terapia con questo farmaco, un medico potrebbe prescrivere anche un calmante.

Ulteriori informazioni dall’esperto

Per i ragazzi di età inferiore a 24 anni ci sono alte percentuali di suicidio. E’ quindi bene che l’utilizzo di questo farmaco da parte dei ragazzi, sia bene controllato e bilanciato e i rischi devono essere chiari sia al paziente, che ai genitori.

26/04/2013