La piattaforma indipendente per la condivisione delle esperienze sui farmaci

La piattaforma indipendente per la condivisione delle esperienze sui farmaci

dossier
Dai opinione

Febbre da fieno

La febbre fa fieno è una reazione allergica. Ma cos'è un'allergia?

Un'allergia è il risultato una reazione ipersensibile del sistema immunitario dell'organismo a sostanze innocue, come polline, peli di animali, acari e funghi. Le sostanze che scatenano una reazione allergica contengono sempre una specie di proteina e questa viene denominata "allergene". Un'allergia a questi allergeni provoca disturbi come naso chiuso o che gocciola, starnuti, lacrimazione e prurito a occhi, naso e gola. I disturbi nasali come risultato di prodotti (chimici) irritanti, come ad esempio fumo o vernice, non sono causati da allergia; infatti tutti, in maniera maggiore o minore, hanno fastidi legati a queste sostanze.

Nel periodo compreso tra la fine di maggio e agosto, con il bel tempo e l'aria secca, in concomitanza con la fioritura di alberi e piante, è possibile esser colpiti da una febbre da fieno. La febbre da fieno è una delle reazioni allergiche più comuni.


Cos'è la febbre da fieno?

Alla fine del secolo scorso è stato scoperto che i disturbi da allergia si presentavano principalmente alla fine dell'estate, durante il periodo della fienagione: da qui il nome "febbre da fieno". Ma la febbre da fieno non è effettivamente causata dal fieno, ma bensì dai pollini della fioritura di alberi o piante. La febbre da fieno è dunque una reazione di ipersensibilità da parte dell'organismo a pollini di determinate graminacee, piante o alberi, nel periodo della fioritura. Questi pollini si trovano nell'aria e così vengono respirati.


Cosa succede quando si ha la febbre da fieno?

L'interno del naso è rivestito di mucose. Queste mucose sono piene di ghiandole che contengono vasi sanguigni e possono produrre muco. Di norma viene prodotta la giusta quantità di muco che serve a mantenere in naso umido e questo muco funge da strato protettivo contro batteri e virus. Quando si scatena una ipersensibilità a causa dei pollini, questi allergeni attaccano gli anticorpi (come l'Immunoglobulina E) che si trovano sulle mucose del naso. Questo provoca una reazione nelle cellule che rilasciano allora alcune sostanze, tra cui l'istamina. Queste sostanze dilatano i vasillari e si hanno i sintomi tipici dell'allergia, come prurito al naso, starnuti e naso chiuso. In presenza di una secrezione eccessiva di muco allora il naso inizia a gocciolare.Un ispessimento della mucosa nasale provoca poi il naso chiuso. Questo ispessimento della mucosa sorge se i capillari nelle mucose nasali trattengono momentaneamente il sangue provocando così questo "rigonfiamento". Gli anticorpi vengono formati allora non solo nel naso, ma anche negli occhi e viene poi liberata l'istamina, che provoca a sua volta quelle reazioni come prurito, lacrimazione, bruciore agli occhi.


I disturbi tipici della febbre da fieno

Naso:
Prurito, dolore, starnuti, naso che cola (muco chiaro e poi spesso in seguito scuro), intasamento nasale
Bocca, gola, orecchie:
Pizzicore, dolore e talvolta gonfiore delle mucose con conseguente sensazione di pressione
Polmoni:
tosse, respiro sibilante (asma e/o bronchite) accompagnato da una sensazione di oppressione
Occhi:
Prurito, dolore e sensazione di bruciore, lacrimazione, rossore, gonfiore della membrana e delle palpebre e a volte irritazione
Pelle:
Pizzicore, rossore, gonfiore (orticaria), comparsa e aumento di rash cutanei
Generale:
Stanchezza, mal di testa, sensazione di torpore


Quando si presenta la febbre da fieno?

La sensibilità per certe sostanze può sorgere spontaneamente: non è detto che si sia sofferto già in precedenza di tale disturbo. In particolare i pollini delle graminacee possono portare a reazioni allergiche, ma anche i pollini degli alberi possono provocare disturbi da febbre da fieno. L'allergene si può diffondere tramite l'aria, infatti anche in giornate calde, ma ventolose, si trovano milioni di pollini nell'aria che respiriamo; con l'arrivo della pioggia invece l'aria viene pulita e il numero di pollini è ridotto. Se i pollini vengono a contatto con le mucose nasali, gli occhi o il sistema respiratorio, allora l'organismo reagisce facendo insorgere i disturbi da febbre da fieno.


Calendario dei pollini:

hooikoorts: pollenkalender


Quali farmaci usare?

I farmaci contro l'allergia si dividono in farmaci di precauzione, da utilizzare in maniera costante, e farmaci da utilizzare al bisogno contro i sintomi dell'allergia. I medicinali da precauzione sono principalmente spray nasali corticosteroidi e soprattutto in caso di naso chiuso questi sono i più indicati. Gli antistaminici aiutano in maniera rapida con la comparsa dei sintomi dell'allergia e possono esser somministrati sotto forma di compresse, spray nasali, gocce o pomate per occhi. Se i sintomi non sono troppo forti allora è possibile utilizzare anche spray o colliri a base di cromoglicato. E' anche possibile ricorrere a un vaccino, contenente l'allergene, per l'allergia ai pollini, alla polvere e al gatto.il vaccino antiallergico dura dai 3 ai 5 anni, di solito con una puntura una volta ogni 4-6 settimane. Il vaccino riduce la sensibilità all'allergene diminuendo quindi la reazione allergica. Anche efficace può esser anche un vaccino sublinguale: l'allergene è somministrato in gocce sotto la lingua).


Consigli

Nei periodi in cui ci sono molti pollini nell'aria, si consiglia di tenere porte e finestre il più possibile chiuse (è preferibile aprirle nei giorni nuvolosi o di pioggia). Se si avverte molto fastidio, è meglio non passare troppo tempo all'aperto. Soprattutto la mattina presto, nei giorni caldi di sole, ci sono molti pollini nell'aria. Se si soffre di disturbi agli occhi allora è consigliabile indossare un paio di occhiali da sole ed evitare di strofinarsi gli occhi: questo peggiorerebbe soltanto i sintomi della febbre da fieno! Mantenere uno stile di vita sano, con un'alimentazione giusta e le necessarie ore di sonno, aiuta contro i sintomi; inoltre è preferibile ridurre al minimo il contatto con altri fattori che peggiorerebbero la febbre da fieno (cambi di temperatura, raffreddori, prodotti chimici come ammoniaca, profumi e tabacco).



30/08/2019
Uomo, 55
Soddisfazione complessiva 5

Kestine (ebastina)
Allergie

Soddisfazione riguardo

Efficacia 5
Quantità effetti collaterali 5
Gravità effetti collaterali 5
Facilità d'impiego 5
Salve sono allergico ai pollini di Ambrosia da circa 15- 20 anni. E ho incominciato a usare kestine da circa 10-12 anni su consiglio medico allergolo. La mia esperienza e' stata ottima, privo di quasi qualsiasi effetto collaterale lo prendo alla bisogna sopratutto nel periodo di fioritura dell'ambrosia.
08/07/2019
Donna, 28
Soddisfazione complessiva 3

Aerius (desloratadina)
Allergie

Soddisfazione riguardo

Efficacia 3
Quantità effetti collaterali 5
Gravità effetti collaterali 5
Facilità d'impiego 3

08/07/2019
Donna, 28
Soddisfazione complessiva 5

Kestine (ebastina)
Allergie

Soddisfazione riguardo

Efficacia 5
Quantità effetti collaterali 5
Gravità effetti collaterali 5
Facilità d'impiego 5
Ho usato kestine anche nel periodo post morbillo, due volte al giorno, seguita dall'immunologo e mi sono sempre trovata bene. Comodo nella formulazione che si scioglie senz'acqua per emergenze di allergie e orticaria.
07/07/2019
Donna, 29
Soddisfazione complessiva 1

Reactine (cetirizina )
Allergie

Soddisfazione riguardo

Efficacia 4
Quantità effetti collaterali 2
Gravità effetti collaterali 2
Facilità d'impiego 5
Prendo Reactine da qualche anno per il mio fortissimo raffreddore da fieno. Cerco di prenderlo solo nei giorni peggiori ma a causa dei numerosi e insopportabili effetti collaterali dovrò cercare una valida alternativa. Mi causa una fortissima insonnia indipendentemente dall'ora del giorno in cui lo assumo. Palpitazioni e mal di testa oltre a un senso di torpore che mi caus... leggi di piùa difficoltà di concentrazione. Di recente ho anche sviluppato una forte orticaria concentrata sui piedi e delle piccole vesciche all'interno delle narici che bruciano parecchio. Il tutto accompagnato da un perenne stato di irritabilità e dagli effetti collaterali dovuti alla presenza di lattosio. Insomma ormai per me è inutilizzabile visto che gli effetti collaterali sono più dei benefici. Peccato perché era l'unico che mi bloccava il continuo gocciolare del naso e i violenti e continui starnuti
30/05/2019
Donna, 25
Soddisfazione complessiva 1

Pafinur (rupatadina )
Orticaria

Soddisfazione riguardo

Efficacia 1
Quantità effetti collaterali 3
Gravità effetti collaterali 5
Facilità d'impiego 3
Ho preso pafinur per 4 settimane e non ho visto alcun cambiamento. Anzi tutte le sere avevo la nausea e il mal di testa.
28/05/2019
Uomo, 49
Soddisfazione complessiva 5

Kestine (ebastina)
Allergia agli acari

Soddisfazione riguardo

Efficacia 5
Quantità effetti collaterali 5
Gravità effetti collaterali 5
Facilità d'impiego 5

10/05/2019
Uomo, 57
Soddisfazione complessiva 4

Aerius (desloratadina)
Allergia agli acari

Soddisfazione riguardo

Efficacia 4
Quantità effetti collaterali 5
Gravità effetti collaterali 5
Facilità d'impiego 4

25/04/2019
Donna, 54
Soddisfazione complessiva 4

Xyzal (levocetirizina)
Allergie

Soddisfazione riguardo

Efficacia 4
Quantità effetti collaterali 4
Gravità effetti collaterali 4
Facilità d'impiego 5
sono allergica dall'eta' dello sviluppo, IGE a 1.200 mediamente, le maggiori allergie sono alla parietaria, erba canina e graminacee, ma comunque in maniera piu' leggera anche a tutto il resto dei pollini e alcuni frutti e legumi e ovviamente ei crostacei. Vaccino controindicato x troppe allergie dunque ho provato quasi tutti gli antistam , pillole, colliri e spray. Dopo ... leggi di piùqualche tempo mi assuefo dunque bisogna cambiare. Da 10 anni prendo la Levocetrizina e x ora va' ancora abbastanza bene(quando non c'e' propio il picco di pollini)
13/04/2019
Donna, 27
Soddisfazione complessiva 4

Kestine (ebastina)
Allergie

Soddisfazione riguardo

Efficacia 5
Quantità effetti collaterali 4
Gravità effetti collaterali 5
Facilità d'impiego 5
L'unico antistaminico efficace rispetto ai molti altri provati negli anni. L'unico effetto collaterale è uno stato perennemente ed eccessivamente nervoso
06/03/2019
Donna, 19
Soddisfazione complessiva 4

Levocetirizina (levocetirizina)
Orticaria

Soddisfazione riguardo

Efficacia 4
Quantità effetti collaterali 5
Gravità effetti collaterali 5
Facilità d'impiego 5

02/03/2019
Uomo, 36
Soddisfazione complessiva 4

Kestine (ebastina)
Allergie

Soddisfazione riguardo

Efficacia 3
Quantità effetti collaterali 5
Gravità effetti collaterali 5
Facilità d'impiego 4

28/08/2018
Donna, 39
Soddisfazione complessiva 4

Cetirizina (cetirizina)
Prurito

Soddisfazione riguardo

Efficacia 5
Quantità effetti collaterali 3
Gravità effetti collaterali 5
Facilità d'impiego 4
L ho usata per curare forte prurito su tutto il corpo, con chiazze rosse. Dopo una pastiglia il prurito e le chiazze sono passati, ma la stanchezza, la spossatezza, il senso di malessere(come da influenza) che crea sono forti.
20/08/2018
Donna, 27
Soddisfazione complessiva 1

Aerius (desloratadina)
Asma

Soddisfazione riguardo

Efficacia 1
Quantità effetti collaterali 1
Gravità effetti collaterali 1
Facilità d'impiego 1
Sono veramente delusa. L’ho preso per un mese solo di notte ed è stato un incubo, tanto che ho dovuto smetterlo. Tutte le notti la stessa storia, non riesco a prendere sonno per il forte fischi che sento nella testa, il cuore accellarato (calcolando che sono tachicardia) , spesso allucinazioni e voci (sentite durante la giornata da parenti e colleghi di lavoro) che riaffi... leggi di piùorano. Insomma un incubo. Pensate che ne ho parlato con il medico (un cretino) che ha pensato bene di somministrarmi 30 gocce di antidepressivo , fortunatamente non l’ho preso per più di un giorno e mi sono rivolta ad un altro medico che mi ha smesso subito l’antistaminico e ovviamente anche l’anTidepressivo dato che il problema era l’antistaminico e non io. Ora che non lo assumo più sto meglio e la notte dormo tranquilla. Ah dimenticavo che invece dell’antistaminico prendo 2 pastiglie di bentelan.
18/08/2018
Uomo, 43
Soddisfazione complessiva 4

Xyzal (levocetirizina)
Allergie

Soddisfazione riguardo

Efficacia 4
Quantità effetti collaterali 3
Gravità effetti collaterali 4
Facilità d'impiego 5
Lo prendo da oltre 15 anni per allergia acari, parietaria e graminacee senza interruzioni tutto l’anno la sera.Ultimamente avverto qualche effetto collaterale di troppo come stanchezza e difficoltà ad alzarmi la mattina e soprattutto difficoltà ad urinare.
26/07/2018
Donna, 47
Soddisfazione complessiva 5

Kestine (ebastina)
Allergie

Soddisfazione riguardo

Efficacia 5
Quantità effetti collaterali 5
Gravità effetti collaterali 5
Facilità d'impiego 5
Ho provato kestine per caso, esasperata da mesi di naso chiuso e starnuti senza trovare un antistaminico efficace. Kestine e pratico ed ha un’efficacia a lunga durata. Personalmente non ho avuto nessun effetto collaterale ma solo giovamento. Vorrei averlo trovato mesi fa!
11/06/2018
Donna, 18
Soddisfazione complessiva 2

Aerius (desloratadina)
Allergia agli acari

Soddisfazione riguardo

Efficacia 4
Quantità effetti collaterali 2
Gravità effetti collaterali 2
Facilità d'impiego 4
Ho assunto questo medicinale per allergia agli acari e per quanto riguarda l'efficacia sono rimasta abbastanza soffisfatta. A lungo andare però con l'assunzione del farmaco ho iniziato ad avere variazioni del battito cardiaco persistenti, tali da decidere di smettere l'assunzione.
disclaimer  Le valutazioni su questa pagina sono contenuti generati dagli utenti, letti e revisionati prima dell'approvazione per soddisfare i nostri standard di valutazione dei farmaci. Non chiediamo di dimostrare alcuna conoscenza medica ai nostri utenti quando descrivono le loro esperienze. In questo modo, le opinioni e le esperienze descritte riflettono solo il loro punto di vista e non quello dei proprietari del sito web. Ricorda che queste esperienze differiscono da persona a persona e che deve sempre contattare il medico o il farmacista per un consiglio sui farmaci.
Torna all'inizio della pagina